Sony lancia la nuova α77 II

L’ultima DSLR nata nella famiglia “α” di Sony, la “α77 II”, si presenta come una fotocamera digitale in grado di competere, almeno sotto il profilo dell’autofocus, con i modelli professionali della concorrenza. Infatti, piuttosto che un aggiornamento della precedente α77, il nuovo modello si presenta con novità tecnologiche di tutto rilievo che mettono in primo piano l’autofocus a 79 punti, il sensore APS-C CMOS da 24,3 megapixel e il processore immagini di Sony BIONZ X.

Naturalmente ci sono moltissime novità, tutte interessanti, ma l’attenzione degli osservatori è stata attratta dal nuovo sistema di autofocus che rende la Sony α77 II particolarmente indicata per quanti soni interessati alla fotografia sportiva o degli animali liberi in natura. Il sistema di autofocus montato sulla Sony α77 II, infatti, è a livello professionale, basato sulla “phase detection” di 79 punti, di cui 15 a forma di croce nella parte centrale del sensore.

Il nuovo sistema adottato da Sony consente di mettere a fuoco, automaticamente e con precisione, anche in condizioni di scarsa luminosità, quando anche l’occhio umano più acuto ha difficoltà a focalizzare sul soggetto. La nuova α77 II porta in dote anche numerose funzioni “smart” per l’autofocus basate su un nuovo algoritmo in grado di prevedere anche i movimenti del soggetto e capaci di mettere a fuoco sugli occhi del soggetto o limitare il fuoco dell’immagine in un determinato intervallo deciso dal fotoamatore.

Il cuore della Sony α77 II è il sensore CMOS da 23,4 megapixel in formato APS-C (23,5 x 15,6 mm) che è abbinato al processore Sony BIONZ X, lo stesso utilizzato sulle fotocamere digitali della serie A7 e A7R, che è tre volte più veloce di quello montato sulla precedente α77. La gamma ISO equivalente va da 100 a 25600 mentre, grazie all’uso della tecnologia “Translucent Mirror Technology” che consente di usare in continuazione l’autofocus a rilevamento di fase, è possibile scattare sequenze di 60 immagini a piena risoluzione JEPEG alla velocità di 12 scatti per secondo.

Sul retro troviamo il mirino elettronico è il display da tre pollici orientabile sui tre assi che si rivela particolarmente utile quando si usa la Sony α77 II per riprendere i video, in formato full HD 1080p a 60, 50 e 24 fps, con tutti i vantaggi del sistema autofocus. A completamento della sezione video troviamo l’ingresso standard 3,5 mm per il microfono e la presa HDMI per collegare la fotocamera a un sistema di regia e registrazione o a un monitor di ripresa. Il corpo macchina, realizzato in lega di magnesio e resistente alla polvere e all’umidità pesa 726 grammi. Oltre ai soliti controlli che consentono, con 11 pulsanti, di gestire molte elle funzioni reimpostate, troviamo l’immancabile Wi-Fi e la tecnologia NFC per la condivisione immediata delle immagini.

La nuova Sony α77 II è attesa sul mercato italiano il prossimo mese di giugno al prezzo di 1.199 euro per il solo corpo macchina o a € 1.799 per la macchina completa di obiettivo 16-50 mm f/2.8.

sony-a77ii-5

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica