Intel presenta al CES la tecnologia del futuro.

Il calcio d’inizio del CES di Las Vegas è toccato a Intel il cui CEO, Brian Krzanich, che ah presentato la visione delle tecnologie del futuro secondo la sua azienda molto orientata verso i dispositivi indossabili e Internet delle Cose. Fra i vari prodotti dei quali ha parlato, spicca un monitor per bebè indossabile, gli auricolari intelligenti e le cuffie sempre attive. Nel corso del keynote Intel ha anche annunciato il concorso “Make it Wearable”, una sfida che distribuirà premi per più di un milione e 300.000 dollari ai partecipanti che presenteranno idee in materia di tecnologia indossabile che ne spostino la prospettiva in modo concreto o che ne superino gli attuali limiti.

“Make it Wearable” (Fallo Portatile) è pensato per incoraggiare l’innovazione utilizzando la tecnologia Intel e il lancio di un nuovo micro computer programmabile rivolto al vasto pubblico di maker e sviluppatori è un altro mezzo per raggiungere l’obiettivo oltre ad essere un valido strumento per i partecipanti al concorso per raggiungere i propri traguardi.

Edison, questo il nome del nuovo micro computer, ha le dimensioni di una normale scheda di memoria SD card che contiene al suo interno un PC classe Pentium mosso da un processore dual core Intel Quark prodotto con la tecnologia 22 nm. Il sistema operativo è una distribuzione Linux e il microscopico PC è completo della connettività Wi-Fi e Bluetooth. Per dimostrarne le potenzialità, Intel ha utilizzato la linea di prodotti Mimo Baby di Rest Device che, grazie a un PC Edison e dei sensori da aggiungere agli abiti di un bambino, forniscono informazioni sui movimenti, sul respiro e sulla temperatura del bebè inviando il tutto allo smartphone del genitore.

Un altro sistema di monitoraggio dei parametri del corpo umano presentato da Intel è costituito dagli auricolari intelligenti. Pensati per gli appassionati di sport e fitness, consentono di ascoltare, durante gli allenamenti, la musica preferita e, contemporaneamente, mantenere sotto controllo i parametri fisici rilevando il ritmo cardiaco e le pulsazioni. Accoppiati con un’applicazione per device mobili, sono in grado di mantenere un diario dei progressi raggiunti e delle calorie bruciate comportandosi da veri e propri personal trainer virtuali.

Restando in tema di ascolto musicale parliamo ora di Jarvis, un prototipo di cuffia sempre attiva in grado di interagire con altri apparecchi come smartphone, tablet e PC portatili. Il suo scopo è di offrire funzionalità simili a quelle di Siri di Apple consentendo all’utente di interagire con i suoi dispositivi usando i comandi vocali.

intel-0

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica