HummingBoard: il nemico di RaspBerry PI?

Molto presto il mio tavolo nel piccolo laboratorio di elettronica potrebbe ospitare un nuovo e interessante sistema embedded che potrebbe affiancarsi al mio Arduino e al RaspBerry PI, se non addirittura sostituirli completamente. Sto parlando della scheda HummingBoard, un nuovo PC embedded, che, sulla carta, promette prestazioni superiori al minicomputer della mora e che nelle previsioni degli osservatori potrebbe diventare, nel mondo di Internet delle Cose, il nemico numero uno di RaspBerry PI.

In effetti, SolidRun, il produttore di HummingBoard, sembra averlo creato apposta per questo scopo: le dimensioni sono simili a quelle del RaspBerry PI e questo significa che sarà possibile usarne i box mentre il sistema operativo di base (Linux) dovrebbe consentire di utilizzare gli accessori e migrare i progetti del PI senza troppe modifiche ma con prestazioni, forse, superiori.

HummingBoard, infatti, monta un micro System On Module (SOM) basato sull’architettura del processore single core ARM Cortex-A9, una grafica GC880 con supporto OpenGL e 512 MB di memoria RAM DDR3. Come per il RaspBerry PI non c’è nessuno storage, ma il supporto e il connettore microSD consentono di caricare la piattaforma operativa preferita (Linux, Android, FreeBSD o XBMC). Come per il PI sono presenti il connettore HDMI 1.4 per collegare un monitor o un televisore a colori, le porte USB per collegare altre periferiche, la presa Ethernet 10/100, le uscite audio digitale e analogica, il collegamento CSI-2 per il modulo telecamera e la dual strip GPIO a ventisei poli per le espansioni.

Sicuramente più interessante, sotto il profilo hardware, è l’annunciato HummingBoard i2, che porterà in dote un processore dual core a un GHz supportato da un giga di RAM. Il top delle prestazioni potrà essere ottenuta, invece, con il modello i2ex che avrà una grafica più performante, RAM più veloce e la connettività mini-PCIe e mSATAII oltre alla presa Gigabit Ethernet.

I makers più smaliziati troveranno, su quest’ultimo modello, le due porte USB alimentate che eliminano la necessità di un HUB, il supporto per il Real Time Clock con batteria tampone, il ricevitore IR per i comandi remoti anche da smartphone e il supporto per gli schemi LCD e touch con uscita LVDS. I prezzi delle schede HummingBoard sono di 45 dollari (poco più di 33 euro) per il modello i1, 75 US$ (circa € 55) per la versione i2 e quasi $ 99,99 (quasi Eur 74) per il top i2ex.

HummingBoard-i12

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica