Huawei Mobile Hotspot 4G: il mini router con cui collegare fino a 5 dispositivi



Nel 2014, se volessimo fare una stima dell’andamento del mercato “tecnologico”, non avremmo molti dubbi nell’affermare che il primato di vendite va senz’altro a smartphone e tablet, quei dispositivi a cui difficilmente, ormai, si rinuncia. Il perchè è facile da comprendere: al giorno d’oggi ci si sposta molto più facilmente, si superano i confini nazionali in un batter d’occhio, si ama girare e si ama scoprire, dunque quale oggetto meglio di uno smartphone può rispondere alle sempre maggiori esigenze di mobilità da parte degli individui?

Tra le esigenze appena citate, credo che la possibilità di connettersi sempre ed ovunque alla Rete sia quella maggiormente diffusa: perchè non guardare un film in treno? oppure perchè non studiare, leggere un e-book, fare semplicemente un itinerario cercando su Internet? Paradossalmente, nonostante chiunque, ormai, senta il bisogno di connettersi al web ovunque sia, non sempre è possibile disporre del tanto amato wi-fi. Parlo di paradosso perchè, nell’era della digitalizzazione e della comunicazione di massa, sembra quasi impossibile dover rinunciare, in certe circostanze, ad una “semplice” rete Wireless. Ed invece è cosi: in treno, negli spazi all’aperto, in aereo e, in generale, in molti posti che non siano casa, connettersi con Wifi risulta ancora impossibile.

Allora perchè non utilizzare l’Hotspot? si tratta di una funzione integrata in quasi tutti gli smartphone di ultima generazione, e con cui trasformare letteralmente il proprio dispositivo in un router da utilizzare per connettersi ad Internet. Ciò è possibile in quanto l’Hotspot mobile genera wifi mobile tramite una scheda SIM, funzionante tramite LTE ed altri standard di rilievo.

Non male, vero? il problema “connessione” sembrerebbe quindi aggirato, se non fosse che, anche per l’Hotspot, ci sono dei “ma”: questa soluzione, ad esempio, non permette di utilizzare simultaneamente più dispositivi, non sempre presenta un segnale soddisfacente e, alla lunga, potrebbe risultare poco pratica rispetto al wifi mobile. Sembrerebbe, quindi, essere di nuovo punto e a capo, ma non è cosi: avete mai pensato di acquistare direttamente un Hotspot mobile?

Forse qualcuno ne ignorava l’esistenza, ma questi mini-router portatili esistono eccome, ed anzi a tal proposito avrei un modello in particolare da consigliarvi: l’Huawei Mobile Hotspot 4G, modello E5372. Si tratta, come già accennato, di un mini router portatile ed in grado di assicurare all’utente il collegamento simultaneo di ben 5 dispositivi, che potranno utilizzare a loro volta una velocità di trasferimento pari a 100 Mbit/S sulla rete 4G.

Insomma, una vera svolta, ma perchè scegliere Huawei Mobile Hotspot E5372 e non un qualunque altro modello? sicuramente, non so voi, ma io in zaino preferisco portarmi meno roba possibile quando viaggio, ecco perchè questo mini router Hotspot proposto da Huawei “sposa” perfettamente le mie esigenze di mobilità: ultra-leggerezza, dimensioni ridotte (simili a quelle di una carta di credito) ed un peso di soli 97 grammi circa, unitamente ad una buona batteria, rendono questo Hotspot veramente eccezionale e pratico da utilizzare e trasportare. Ovviamente l’alimentazione della batteria è elettrica, ed è consigliabile utilizzare l’Hotspot la prima volta dopo averlo caricato almeno per 3 ore. Detto ciò, passiamo alla modalità d’utilizzo del mini router Huawei: come i tablet e gli smartphone, anche per collegare l’Hotspot al PC potrete utilizzare o la presa USB oppure il cavo elettrico. Ugualmente facile risulterà anche l’inserimento della SIM nell’apparecchio, con l’installazione che avverrà in automatico. In questo caso però vi consiglio di segnarvi sia il codice di sicurezza wifi che l’SSID, utili per installare in seguito l’Hotspot. Un altro consiglio è quello di acquistare un’antenna esterna qualora andaste in luoghi dove il segnale risulta limitato: collegandola alla parte inferiore dell’Hotspot, migliorerà nettamente la linea. Per il resto, il Mobile Hotspot E5372 di Huawei è assolutamente intuitivo nell’utilizzo, con il display che vi indicherà la potenza del segnale, il volume dati utilizzato ed il tempo trascorso. In ultimo, vi ricordo che questo modello conta anche su funzioni aggiuntive, come una banda UMTS quad sulle frequenze 850/900/1900/2100 MHz, che copre quasi tutte le frequenze del mondo, così da utilizzare la Rete in tutta tranquillità anche se andate all’estero. Per scoprire tutto, ma proprio tutto sul funzionamento di questo innovativo mini-router firmato Huawei, vi rimando a questo link, abbattere certe “barriere” non sarà più un problema.

 
huaw